Giochi educativi per bambini dai 3 ai 5 anni

L’età prescolare, dai 3 ai 5 anni, è un periodo ricco di conquiste e di scoperte per i bambini. Per questo è importante stimolarli e supportare il loro sviluppo manuale e cognitivo con alcune attività specifiche. Il bambino in questa età può perfezionare il suo linguaggio, ampliare il suo vocabolario e affinare i suoi movimenti, imparando a controllare il proprio corpo mettendo a punto movimenti sempre più difficili.

In questo articolo scoprirai 5 giochi educativi che proponiamo ai bambini a Playground ma che puoi proporre anche a casa perché servono pochi oggetti di uso comune.

1. Mistery Box

La scotola delle meraviglie o, come la chiamiamo noi, Mistery Box, è un gioco molto semplice per intrattenere a lungo i bambini.

Per prima cosa devi procurarti una scatola di cartone abbastanza grande (almeno come una scatola da scarpe). Pratica due fori su un lato abbastanza grandi perché ci passino le mani del bambino. Ora scegli una serie di oggetti che il tuo bambino conosce, bastano dei piccoli oggetti di utilizzo quotidiano. Introducendo le mani nella scatola, il bambino dovrà riconoscere l’oggetto e dire di cosa si tratta. Avere successo in questa attività gli darà grande soddisfazione!

2. Lettere dell’alfabeto

Questo gioco è utile per cominciare a prendere confidenza con le lettere dell’alfabeto.

Ti serviranno dei pirottini, proprio come quelli che si utilizzano per preparare muffin e cupcake. Ti serviranno poi un contenitore abbastanza grande dove posizionare tutti i pirottini e dei fagioli, oppure dei sassolini piatti e tondeggianti. Su ogni fagiolo dovrai scrivere le lettere dell’alfabeto (di solito si comincia con quelle in stampatello maiuscolo, più semplici). Dai al bambino i fagioli e chiedigli di mettere ognuno nel pirottino dove è scritta la stessa lettera. Per ogni lettera, fai sentire al bambino il suo suono.

3. Calzini spaiati

Questo è un gioco che i bambini amano fare soprattutto quando sono in compagnia perché imparano anche che, lavorando insieme, si finisce prima! Per questo lo proponiamo spesso a Playground durante le attività.

Basterà procurarsi un certo numero di coppie di calzini (dipende da quanti bambini giocano ovviamente) e metterli alla rinfusa davanti ai bambini. Il loro obiettivo è quello di formare le coppie giuste. Questo gioco stimola la concentrazione perché richiede un certo impegno e spirito di osservazione per completare tutti gli abbinamenti.

4. Mollette con i numeri

Se il tuo bambino si trova alle porte delle scuole elementari, può essere utile fargli prendere confidenza anche con i numeri. Inoltre, aiuta il bambino a sviluppare la manualità fine.

Ti serviranno 10 mollette da bucato in legno, del cartoncino verde (sarà la chioma degli alberi), dei bollini adesivi rossi (saranno le mele) e un pennarello. Ritaglia dieci sagome di cartoncino a forma di chioma di albero. Poi applica un numero di mele diverso su ogni albero: da 1 a 10 in ordine crescente. Sulle mollette scrivi i numeri da 1 a 10. Il bambino giocherà ad abbinare un alberello per ogni molletta, in base al numero di mele.

5. Il gioco dei colori

Il gioco dei colori è adatto ai bambini più piccoli e serve per imparare a riconoscere e differenziare i colori più comuni.

Ritaglia due rettangoli uguali di cartoncino per ogni colore e mettili in una scatola oppure in un cestino. I secondi rettangoli invece andranno disposti in fila uno accanto all’altro. Ora chiedi al bambino di disporre accanto ad ogni rettangolo quello dello stesso colore. Con questo gioco sarà molto divertente imparare a distinguere i diversi colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.